26 novembre 2019 | Padova - ore 17.45

Johan Galtung

Fondatore dei moderni studi sulla pace e sui conflitti (peace and conflict studies)


Il metodo TRANSCEND: trasformare i conflitti con la nonviolenza

REGISTRAMI
Speaker
Johan Galtung
Quando
Martedì 26 novembre 2019
ore 17.45
Dove
Auditorium
Orto Botanico
Prato della Valle 57C
Padova
INGRESSO GRATUITO
CON REGISTRAZIONE

Il conflitto sembra diventato la condizione permanente della vita sociale, online e offline. Siamo di fronte alla costante ricerca della nostra ragione a discapito del dialogo, dello scambio, della relazione con l’altro.

Johan Galtung, appoggiandosi a una solida teoria elaborata in decenni di attività come ricercatore per la pace e mediatore internazionale, ha messo a punto il metodo TRANSCEND per affrontare le più diverse situazioni conflittuali.

Per superare il conflitto in modo pacifico, è necessario – da un lato – andare oltre le contrapposizioni personali e/o localistiche e la pretesa di essere dalla parte giusta e – dall’altro – immedesimarsi nelle ragioni dell’altro, favorendo l’elaborazione di obiettivi superiori, che impegnino le parti in conflitto a percorrere la strada della nonviolenza e della relazione.

Oggi Galtung mette questa metodologia a disposizione degli specialisti della mediazione, dei diplomatici, degli uomini di governo, degli educatori, ma anche di tutte le persone interessate ad apprendere “l’arte di trascendere i conflitti”, affrontando la sofferenza portata dalle contraddizioni che li generano e che spesso hanno conseguenze per tempi lunghissimi, con costi umani, sociali ed economici molto elevati.

Registrati all'evento

Le registrazioni apriranno 10 giorni prima dell'incontro

Johan Galtung

È riconosciuto come il fondatore dei moderni studi sulla pace e sui conflitti (peace and conflict studies).

Nel 1998 ha fondato Transcend Peace University, un’organizzazione internazionale finalizzata a formare e diffondere la pratica della trasformazione nonviolenta dei conflitti. Ha scritto più di 170 libri e 1700 articoli.

Ha una grande esperienza come consulente e mediatore nell'ambito dei conflitti internazionali. Ha mediato oltre 150 conflitti in altrettanti paesi.

Nel 1987 è stato insignito del Right Livelihood Award, o "Premio Nobel per la Pace Alternativo", per la sua opera di educatore agli studi sulla pace.